Spreco alimentare. Cibo e denaro gettati nella spazzatura.

Oggigiorno i supermercati sono sempre più stracolmi di alimenti a breve scadenza, per ogni singolo prodotto che troviamo nel banco frigo, ci sono almeno 5 marchi differenti.

Io spesso mi chiedo.. ma chi la mangia tutta questa roba? E sopratutto se non viene venduta che fine fa?

I prodotti freschi al 50% di sconto sono un po’ come le mele con il buco o un po’ ammaccate. Sono più difficili da vendere. Io sono una grande sostenitrice dei prodotti in scadenza nel banco delle offerte. Li acquisto senza pensarci due volte, primo per cercare di evitare che questi prodotti finiscano dritti nella spazzatura, secondo perché comunque risparmiare denaro non mi dispiace affatto.

Alcune volte nei ristoranti o nei bar mi capita di vedere come quante persone ordinano cibo e ne lasciano spesso metà nel piatto. Nessuno è obbligato a finire ciò che ordina, magari il più delle volte è la qualità del cibo a non piacere, però si tratta comunque di uno spreco di cibo.


Un esempio su tutti sono le formule “all you can eat” . Il prezzo fisso fa si che molte persone ordinino a sproposito ed in molti casi il cibo rimane avanzato nel piatto. Non a caso molti ristoranti per far fronte a queste abitudini errate dei consumatori, applicano un sovrapprezzo per il cibo avanzato.

Sostengo le iniziative di alcuni ristoranti che permettono di portarsi il cibo avanzato a casa. Le persone non dovrebbero temere il giudizio altrui, poiché se diventasse una regolare abitudine,ci sarebbe anche in questo caso, meno cibo gettato nella spazzatura.

Acquistare cibo in scadenza o portare a casa gli avanzi non è una cosa da “poveracci”.

Educhiamo i nostri figli ad avere rispetto del cibo.

Da piccola sono stata cresciuta con l’abitudine di finire il cibo che avevo nel piatto. Allora non capivo l’insistenza dei miei genitori nel trasmettermi questa “regola” poiché in fin dei conti a me piaceva mangiare e non mi risultava difficoltoso.

Per evitare lo spreco di cibo faccio la spesa più di una volta a settimana comprando solo ciò che mi serve per uno o due giorni al massimo. Evito di fare la spesa una volta al mese perché mi sono accorta in passato, che il cibo fresco che acquistavo, la maggior parte delle volte sono stata costretta a consumarlo oltre la scadenza.

Fare la spesa frequentemente durante la settimana porta via più tempo però mi aiuta a gestire meglio le scadenze ed evitare sprechi, sia di cibo che di denaro.

2 pensieri riguardo “Spreco alimentare. Cibo e denaro gettati nella spazzatura.

  1. Sono d’accordo, anche a me è capitato di trovare cibo che mi interessava, che era a breve scadenza ed in offerta, mangio poco ma spesso durante la giornata perché sono abituata a seguire i miei bisogni alimentari, sono abituata ad idratarmi, ho fatto sport e ne conosco l’importanza. Un corpo senza liquidi si muove male, parla e si comporta in modo irrazionale e diventa come un frutto disidratato. Ho visto molto spreco di cibo anche in contesti professionali, sono abitudini del consumo sfrenato ed a tutti i costi che non è più compatibile con i bisogni emergenti.

    "Mi piace"

  2. Oggi c è un grande spreco di cibo fa parte delle industrie. Da parte mia quello che posso in un futuro prossimo lo autoprodurro’ in modo da sopperire ai supermercati però non credo possano farlo tutti 🤔questo il mondo industrializzato

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: