Siamo dipendenti dalla sofferenza

Siamo dipendenti dalla sofferenza, sembra quasi si faccia fatica ad essere sempre felici. Ci aggrappiamo a molte situazioni che la nostra mente vede come negative per esprimere la nostra disapprovazione, il nostro malcontento, la nostra infelicità. Sono sopratutto gli eventi più piccoli ed insignificanti a farci provare la sofferenza..Succede che non viene riconosciuto il nostro lavoro e rimaniamo delusi, non riceviamo gli auguri di compleanno e ce la prendiamo, non ci rispondono ad un sms e ci arrabbiamo, ci rubano il posto in fila al supermercato e imprechiamo.

annie-spratt-LsP6HM-ghcg-unsplash.jpg

Non abbiamo più la possibilità di vivere la vita con gli occhi di come quando eravamo bambini perchè l’influenza e l’imposizione di regole del mondo circostante ci ha impedito di esprimerci per come siamo realmente e riconoscerci nel nostro punto di vista. Esprimiamo la nostra sofferenza attraverso reazioni comportamentali ed atteggiamenti che spesso danno fastidio anche a noi stessi e non rispecchiano in nessun modo quello che siamo.

Siamo noi gli unici responsabili della nostra esistenza, ogni persona che esiste su questa terra compie il proprio percorso. Inutile imporre il nostro pensiero, le nostre credenze e le nostre verità. Ognuno ha dentro di sè tutto ciò che gli serve per camminare senza l’aiuto o l’imposizione di regole altrui.

Vivere di completa felicità e gratitudine costantemente è sicuramente molto difficile sopratutto dopo che la nostra mente è stata addomesticata a vedere e valutare le situazioni secondo il parere e le credenze di altri. Ma dovremo partire dal presupposto che la nostra felicità dipende solo da noi e dal nostro modo di valutare e vedere le cose,  che non è assoluto ma che più si avvicina al nostro essere.

Nessuno vive la vita al posto nostro, è nostra responsabilità prenderci cura delle nostre emozioni, non dobbiamo vedere ciò che ci circonda tutto nero solo perchè le cose non vanno secondo il nostro punto di vista.

Se non ascoltiamo la nostra sofferenza e non ci prendiamo cura di essa, cercando di agire per porre fine ad essa, tutto il negativo e le emozioni che facciamo circolare nella mente e nel corpo diventano una bomba ad orologeria.

Eh si perchè tutto ciò che di negativo c’è nella nostra mente, pensieri, ansie, preoccupazioni e via dicendo vengono somatizzate dal nostro corpo e si trasformano in malesseri più o meno gravi. Il corpo ve lo fa capire quando lo avete sovraccaricato di negatività, egli ci avverte con campanelli d’allarme che dobbiamo attentamente riuscire ad ascoltare e non sottovalutare.

Per aiutare l’ascolto interiore è stato ideato il libro più completo e dettagliato sulle cause psicosomatiche delle malattie e dei disturbi chiamatosi “Dizionario della Metamedicina” per scoprire le origini della malattia, del dolore e del disagio che manifestiamo nella nostra vita. Frutto di venticinque anni di ricerche in esso sono citate più di 1300 malattie.

È un dizionario di domande che spesso contengono anche la risposta. Ma la risposta che cambierà la vostra visione e quindi la vostra vita, è la risposta che troverete dentro di voi. Grazie a questo libro, è possibile oggi imparare ad interrogarsi, trovare le emozioni ed i sentimenti all’origine del nostro vero malessere.

Abbiamo un grande compito che è quello di vivere al meglio la nostra esistenza. Non sprechiamola vivendola nella sofferenza. La felicità parte da dentro di noi.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: